Home » Web Marketing » Social Web Marketing » È vero che i video di Facebook funzionano più che su YouTube?

È vero che i video di Facebook funzionano più che su YouTube?

facebook_videos_vs_youtube

Che Facebook voglia rompere le uova nel paniere di YouTube non è certamente una novità! Da tempo infatti il social network di Zuckerberg stia spingendo i video sulla sua piattaforma e, nonostante i due social network abbiano logiche ben diverse la concorrenza è dietro l’angolo.

Se avete accesso ad una fan page di Facebook con un minimo di utenti e di attività vi basterà entrare negli insights per vedere come Zuckerberg e co. cerchino di spronare i creatori di contenuti nella pubblicazione dei video!

copertura-dei-video-su-facebook

Questo è giusto un esempio di una delle pagine che seguo, e come potete vedere la differenza di copertura tra i video e i post di altro tipo è abissale, per non parlare poi del coinvolgimento. Questo ci da sicuramente l’idea di quanto Facebook voglia puntare sui video!

Inoltre, se avete avuto modo di smanettare un poco con i video su entrambe le piattaforme, vi sarà certamente balzato agli occhi che un video di Facebook ha mediamente molte più view che un video di YouTube; e questo, ad un occhio superficiale o inesperto, può facilmente portare a pensare che la piattaforma Facebook sia più performante che il caro vecchio YouTube, ma non è così!

Non possiamo basarci infatti solo sul numero di view per valutare l’efficacia di un video, ma ci sono moltissimi altri fattori, come ad esempio il tempo di visualizzazione, che proprio negli ultimi mesi ha fatto scoppiare la polemica verso Facebook. Infatti da quando Zuckerberg ha abilitato l’autoplay sul suo social network, le visualizzazioni dei video sono letteralmente esplose. Questo perchè Facebook conta come view anche pochi secondi di visualizzazione, e questa cosa, unita all’autoplay di video in bacheca capite anche voi che falsa il contatore delle visualizzazioni: ne ha già parlato tempo fa anche Giorgio Taverniti in questo video:

La qualità dei video su Facebook

Prendendo spunto da Fast Forward dobbiamo inoltre fare una grossa considerazione sulla qualità dei video e soprattutto sugli strumenti per poterla misurare. Su YouTube esistono strumenti molto efficaci per sapere sempre le statistiche dei nostri video, come ad esempio il tempo di visualizzazione medio. Ma sopratutto YouTube già da parecchio tempo ha sviluppato il Content ID: un sistema per cercare di contenere il Freebooting, che altro non è se non il furto di un video per poi ricaricarlo sul proprio canale a danno del creativo che lo ha realizzato.

Il Content ID, seppur non possa dare l’esatta certezza di salvare il nostro video dai furbetti del web è uno strumento molto valido e YouTube già da tempo si preoccupa di tutelare il più possibile i creativi che vogliono diffondere i propri video sulla sua piattaforma. Se così non fosse non avremmo alcuni dei video di grande qualità che tutti abbiamo visto su YouTube, e probabilmente non avremmo neppure i canali dei grandi cantanti.

Il Content ID però ha una limitazione fisica, funziona solo sulla piattaforma di YouTube. Per cui se io rubassi un video e lo caricassi su Facebook, con molta probabilità l’avrei scampata senza problemi, il mio video rimarrà online a disposizione degli utenti, andando quindi a rubare traffico al video originale sfruttando tutte le logiche di Facebook. Soprattutto, dopo che all’ultimo F8 Zuckerberg ha annunciato che i video del suo social network saranno facilmente embeddabili al di fuori della piattaforma!

Non che YouTube si sia comportato diversamente in passato, infatti fino a qualche hanno fa la famosa piattaforma di video streaming ha tratto vantaggio dal freebooting, che di fatto andava ad aumentare il numero di video, e di canali che caricavano materiale, quindi anche di utenti! Ma già da tempo ha imparato a contenere questo fenomeno, e se prima si poteva dire che il freebooting era una dinamica nuova nel web, adesso non si possono più fare orecchie da mercante, e Facebook non può far finta di niente!

Resta sempre aggiornato

Stai tranquillo! Non invio E-mail di Spam e non faccio decine di invi ogni settimana. Ti invierò di tanto in tanto un messaggio per tenerti aggiornato sulle novità e sui nuovi articoli!
Email
Secure and Spam free...